Il computer dove gira questo blog.

IL COMPUTER DEL BLOG

(Update in basso) Ecco qualche indiscrezione sul computer dove gira(va) questo blog.

Quel che segue è tutto “vecchio” (è sbarrato, ma negli articoli su FB non si vede):

Il computer che ospita questo blog è raffigurato nell’immagine di intestazione. Non è un PC nuovo, ma del resto fa solo questo: gestisce questo blog, fa il backup di tutto ogni giorno e poi c’è un altro computer che si occupa di prelevare tale backup e replicare una copia di questo blog (tenendosi il backup del giorno prima e una “base” di backup sicuramente funzionante) in rete Intranet.

“Roba vecchia”, ma ancora perfettamente funzionante. Allora:

  • piastra base Asus A8V
  • CPU AMD Athlon 64/3000
  • 3 GB di RAM
  • disco da 250 GB per il sistema operativo
  • due dischi da 500 GB in RAID 1 per dati e area blog
  • lettore e masterizzatore DVD (c’erano…)
  • floppy da 1,44 MB (c’era e funziona…)
  • alimentatore da 400W (ne bastavano 150)
  • Ubuntu Server 16.04.03 LTS LAMP (Linux, Apache, MySQL e PHP)

Basta. Questo è l’unico PC connesso direttamente al router Internet, quindi ha una capacità massima di 20 Mbps (la banda di upload della fibra), che per questo scopo basta e avanza.

Ad oggi si accende da solo alle 6 del mattino e si spegne da solo la sera alle 22:30. A volte lo lascio proprio spento, è vero: ma qui si tratta di attività (radio) amatoriale, per cui non è affatto necessario che sia tassativamente sempre online…

Da qui in poi è nuovamente “attuale”.

Del resto, Wordpress in hosting gratuito è diventato una specie di mitraglietta: ogni cosa che fai, Automattic cerca di spillarti soldi. Dato che ora ho la fibra, me ne frego: faccio da me. Come hanno sempre fatto – e sempre faranno – i Radioamatori degni di questo nome.

73 Marco IK0MHG

Update 8 novembre 2017

Come non detto, abbiamo scherzato. Ho fatto tutte le prove del caso e il problema non è (più) il computer, sul quale ora l’hard disk di sistema è Flash, dunque non si pianta più. Il problema è “l’ambiente”.

Il plugin WP Instant Articles – che serve a pubblicare sulla pagina Facebook in tale modalità – si piantava anche dopo che ho completamente piallato l’installazione esistente di questo blog, riprendendola dal mio “archivio Intranet” (un altro computer, non accessibile dall’esterno, su cui sono replicati in copia funzionante tutti i miei siti), dove peraltro la copia funzionava alla perfezione.

Non posso che concludere una cosa: è l’ambiente Ubuntu 16.04 Server a non essere adatto (o mi manca di aver configurato bene qualcosa, ma non ho capito cosa). Nell’altro PC in Intranet, infatti, l’ambiente non è Ubuntu bensì Centos, che ho sempre pensato fosse più adatto per Wordpress. Infatti, quando ai tempi d’oro avevo l’hosting diretto su Aruba con computer interamente mio, anche lì l’ambiente era Centos. Non so Hostgator cosa usi, ma non credo sia Ubuntu.

Breve: ho caricato tutto su Hostgator (in condivisione con gli altri miei siti) ed eccolo qui, funziona tutto.

Bene, è stata un’altra esperienza. Per ora il blog resterà su Hostgator, non ho tempo – in questa fase della vita in cui sto conseguendo un’altra laurea – per… perderci tempo. Ne riparleremo, però: è ovvio che per me, da informatico, la faccenda non finisce qui. Il computer c’è e resta, magari usato per altro, ma non più per questo blog.

Ad maiora.

73 Marco IK0MHG

Onde radio via filo